Padula: presentata l’Accademia Internazionale di Studi e Ricerche “Giovanni Camera” Il sindaco Paolo Imparato: "Per un Buon Governo occorre pazienza, passione, onestà e la capacità di stare vicino alla gente"





































Relatori accademia Giovanni CameraE’ stata presentata ieri pomeriggio, presso la Sala Conferenze nella Corte esterna della Certosa di Padula, l’Accademia Internazionale di Studi e Ricerche “Giovanni Camera“, dedicata all’ importante politico di origine padulese, che amministrò con grande impegno il territorio valdianese durante il XIX e il XX secolo: un vero e proprio modello di “Buon Governo“.

Quest’ultimo è stato l’argomento guida dell’evento, insieme alla finalità dell’Accademia “Giovanni Camera”, che è particolarmente  incentrata nel riportare all’interno della realtà del Vallo di Diano i suoi “cervelli in fuga” attraverso la proposta di studio di varie discipline, come le storico-letterarie, economico-amministrative e mediche.

Ad esporre il programma e ad inaugurare l’incontro sono stati il sindaco di Padula, Paolo Imparato, il Presidente dell’Accademia Giuseppe D’Elia e l’avvocato Pasquale Gentile.







Il primo cittadino ha ricordato come amministrare una piccola realtà locale non sia affatto semplice: “Per un Buon Governo ci vuole pazienza, passione, onestà e la capacità di stare vicino alla gente“.

Il presidente D’Elia, a questo proposito, ha ricordato l’importanza del contributo personale di ogni singolo cittadino all’interno della propria comunità: “Sta in ciascuno di noi avere una buona morale all’interno del nostro contesto sociale“.

L’evento, moderato dalla giornalista Sky TG24 e Direttore Onorario di Ondanews, Tonia Cartolano, ha proposto gli interventi di Enzo Mattina, parlamentare a livello europeo e nazionale, che ha ricordato come questo progetto potrebbe essere positivo per lo sviluppo della realtà locale, partendo dall’Amministrazione: “La politica deve avere il coraggio di garantire risposte concrete, sopratutto a lungo termine“.

A sottolineare la figura di Giovanni Camera sono stati gli interventi di Nicola Pascale, dirigente emerito della pubblica Amministrazione, e Carmine Pinto, docente presso l’Università degli Studi di Salerno. A concludere l’incontro, l’esposizione dello Storico dell’Arte Emma Russo Carrara, sull’argomento “Arte, politica e Buon Governo“.

– Justine Biancamano –

pubblico accademia Giovanni Camera Platea accademia Giovanni Camera































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*