Padula: il 14 aprile inaugurazione della mostra “E’ fatto giorno” dedicata al pittore Luigi Guerricchio L'evento è organizzato dalla Monte Pruno Giovani e dall'Associazione Faq-Totum



















Sabato 14 aprile alle ore 16.30, presso il Piccolo Refettorio della Certosa di San Lorenzo a Padula, si terrà la conferenza stampa di presentazione ed inaugurazione della mostra inedita “E’ fatto giorno” dedicata al pittore materano Luigi Guerricchio, descritta attraverso i versi del suo celebre conterraneo Rocco Scotellaro. Il tutto nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Faq-Totum di Sassano e l’Associazione Monte Pruno Giovani che, all’interno della conferenza di apertura della mostra, sottoscriveranno anche un protocollo di intesa finalizzato a creare un circuito di sinergie che possa valorizzare il territorio attraverso l’arte.

La volontà delle due associazione, composte da giovani che credono in questi progetti e nella valenza turistica del Vallo di Diano e dintorni, è di dar vita ad una partnership duratura che possa permettere ad entrambe di avviare un percorso fattivo e ricco di contenuti. Il primo passo di questa concretezza operativa è rappresentato proprio dalla mostra dedicata a Luigi Guerricchio. L’appuntamento artistico, inoltre, è organizzato in collaborazione anche con la Banca Monte Pruno, l’ACAMM-Rete Museale, la Regione Campania, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e la Comunità Montana Vallo di Diano.

La mostra, che sarà aperta al pubblico a partire da sabato 14 aprile fino a lunedì 4 giugno, espone una parte della collezione permanente del “Museo Novecento Lucano” proprietà del professor Gianfranco Aiello, celebre odontoiatra italiano, appassionato collezionista d’arte, che ha costituito un sistema di sei musei nella cittadina di Moliterno, e del dottor Antonio Guerricchio, nipote dell’artista, che hanno messo a disposizione l’immenso lascito culturale di “uno degli ultimi pittori dell’Italia contadina e mortificata” come lo definì Renato Guttuso.






Sulla scorta dell’esperienza maturata nell’ambito dei propri progetti di valorizzazione e divulgazione del patrimonio del Vallo di Diano attraverso l’utilizzo dei QR-Code, l’Associazione Faq-Totum guiderà il pubblico alla scoperta delle opere del pittore con un percorso digitale corredato da filmati e contenuti audio. “La mostra ‘E’ fatto giorno’ – afferma il presidente dell’Associazione Faq-Totum, Antonella Inglese, – coniuga arte e poesia, attraverso un’esposizione canonica e al contempo immersiva dando vita ad un connubio ideale volto ad offrire al visitatore un’esperienza totalizzante, in linea con l’obiettivo di diffondere la cultura attraverso l’innovazione tecnologica che da sempre ci prefiggiamo. Siamo certi che la nostra collaborazione con la Monte Pruno Giovani darà il via ad una serie di iniziative di successo volte a far emergere, finalmente, il potenziale culturale del Vallo di Diano e di tutto il territorio a cui ci rivolgiamo“.

Felici di poter collaborare attivamente alla costruzione di un progetto ambizioso – ha dichiarato il presidente della Monte Pruno Giovani, Antonio Mastrandrea,sulla nostra strada abbiamo incontrato i ragazzi dell’Associazione Faq-Totum, i quali sono spinti dal nostro stesso entusiasmo e dalla voglia di dare un contributo al futuro di questa terra. Siamo sicuri che sia solo l’inizio di un percorso, che parte dalla Certosa di Padula, ma che ha potenzialità importanti ed allargherà presto il suo raggio d’azione“.

– Chiara Di Miele –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*