In seguito alle Giornate Europee del Patrimonio 2017, le amministrazioni di Polla, Teggiano, Atena Lucana e Sala Consilina e gli operatori turistici del territorio hanno manifestato un grande entusiasmo per l’iniziativa proposta dalla Nova Civitas, coordinatrice dell’apertura straordinaria dei luoghi della cultura nei Comuni che hanno aderito al progetto.

Anche la Nova Civitas esprime grande soddisfazione per i risultati ottenuti, oltre che per la numerosa affluenza di turisti e visitatori anche per la disponibilità delle amministrazioni comunali, della Diocesi Teggiano-Policastro, di associazioni e privati che hanno creduto nell’iniziativa rendendo accessibili i musei.

I turisti stranieri, sabato sera e in tutta la giornata di domenica, hanno avuto modo di scoprire un Vallo di Diano inedito attraverso la competenza degli operatori museali di Nova Civitas, Paràdhosis, Società Operaia Torquato Tasso e della sezione “P.Gallo” dell’associazione Amici del Presepio.

Visitare un museo è un’esperienza di arricchimento personale, ancor di più se si è guidati da operatori specializzati che coinvolgono il visitatore trasmettendogli una buona carica emozionale – dichiara Giuseppe Verga, vice presidente di Nova Civitas – per essere fruibile ed appetibile un museo però ha bisogno anche di una strategia comunicativa di qualità e di servizi come biglietti e prenotazioni on line, percorsi multimediali e tecnologie digitali. L’obiettivo di Nova Civitas è proprio quello di applicare il proprio know how alle risorse culturali del Vallo di Diano, al fine di rendere il territorio appetibile per visitatori ed operatori turistici”.

– Annamaria Lotierzo – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*