Orrore a Sanza. Cane ucciso con un colpo di fucile al volto La volontaria Rossella Buono: "Un paese con persone e istituzioni assenti"





























 

Orrore a Sanza, dove un cane è stato ucciso con un colpo di fucile al volto.

Flora, un setter, era ospitata in un rifugio da una giovane volontaria del posto, Rossella Buono, che, giunta sul posto per accudirla, l’ha trovata in una pozza di sangue.





Inutile la disperata corsa dal veterinario per cercare di salvare Flora: la sfortunata bestiola è deceduta a causa della gravità della ferita.

Rabbia da parte della giovane volontaria che, amareggiata, si è rivolta alla locale Stazione dei Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti e cercare di risalire ai responsabili dell’efferato gesto.

“Un paese assente – riferisce Rosselladove ormai per gli animali questo trattamento è la normalità. Ho da sempre chiesto aiuto e supporto a cittadini e istituzioni e questo è il risultato. Voglio scoprire chi ha fatto questo a Flora, non finisce qui”.

La carcassa del cane è stata trasferita all’Istituto Zooprofilattico di Napoli per poter eseguire l’autopsia.

– Claudia Monaco –

























3 Commenti

  1. Isabella says:

    che orrore e vergogna!! cercate assolutamente di capire e fare luce sull’accaduto. piazzate telecamere…non oso immaginare la sofferenza della povera bestiola…

  2. Orchi queste persone sono orchi con amministratori incapaci di aprire un canile abito a sala consilina siamo invasi di cani randagi non sterilizzati se mi succede che un cane mi attacca cari amministratori vi vengo a prendere a casa vostra la legge me la faccio io tranquilli

  3. Paparella Rossana says:

    È un comportamento evidentemente usuale….anche io ho attualmente una cagnetta che , randagia a Centola (Palinuro) è stata sparata in piena faccia. Lei è sopravvissuta da sola senza essere soccorsa ma ha perso definitivamente la vista.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*