Operazione “Vampiri” contro furti e rapine a Pavia. Un 50enne di Potenza tra gli arrestati Sono circa 130 gli episodi contestati agli indagati





























C’è anche un 50enne di Potenza, residente in provincia di Pavia, tra gli arrestati dai Carabinieri nell’ambito dell’operazione “Vampiri” che ha sgominato un’associazione per delinquere dedita a rapine, furti, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi.

L’uomo, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare, è accusato di aver fatto parte della banda. In totale sono 23 le persone destinatarie delle misure cautelari emesse dal Gip di Pavia, Luisella Perulli. A loro si aggiungono altri 11 indagati, dei quali 4 italiani e 7 rumeni.

L’attività investigativa, coordinata dai sostituti procuratori Valentina De Stefano e Giorgio Reposo, è stata condotta dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia dei Carabinieri di Stradella, in provincia di Pavia, dove il 50enne di Potenza è stato arrestato.





Indagini partite nel febbraio del 2017 a seguito di furti e rapine nei comuni del Pavese, in abitazioni ed esercizi commerciali. Episodi contestati anche a Monza e Brianza e nelle province di Brescia, Reggio Emilia, Cuneo e Piacenza.

Sono circa 130 gli episodi tra furti e rapine contestati agli indagati. Tra le vittime in particolare gli anziani. I furti e le rapine hanno sempre riguardato denaro contante, orologi di pregio, armi, oro, bici da corsa, veicoli, capi di abbigliamento e borse di marca.

Il gruppo di cui faceva parte il potentino collaborava anche con il titolare di un compro oro, dedito alla ricettazione.

– Claudio Buono –

 

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*