Operaio indiano morto sul lavoro a Bella. La Procura di Potenza apre un’inchiesta























 

La Procura della Repubblica di Potenza ha aperto una indagine con l’ipotesi dei reati di infortunio e omicidio colposo sul lavoro a seguito della morte dell’operaio di 24 anni, Jimmy Kumar, di nazionalità indiana, avvenuta lunedì a Bella, nei terreni di un’azienda agricola situata in località Castelluccio del Principe, non lontano dalla frazione di Sant’Antonio Casalini.

Il giovane era assunto per un’azienda agricola di Baragiano, e stava trascorrendo alcuni giorni di ferie. In primis, quindi, le indagini si stanno concentrando sulle motivazioni che hanno portato il giovane a mettersi alla guida del trattore adibito al trasporto dei liquami da sversare in una vasca.







Per cause ancora in fase di accertamento, il giovane operaio indiano si è ribaltato ed è andato a finire col mezzo all’interno della vasca. I Vigili del Fuoco del Distaccamento di Pescopagano e del Comando Provinciale di Potenza hanno dovuto svuotare quasi interamente la vasca per recuperare il corpo e il mezzo.

Sul territorio bellese sono una trentina i lavoratori indiani impegnati nelle varie aziende. Le indagini, condotte dai Carabinieri della Compagnia di Melfi e della Stazione di Bella, sono coordinate dal magistrato Antonio Natale, che nelle prossime ore dovrebbe disporre l’autopsia sul corpo del giovane.

La salma si trova sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria all’obitorio dell’ospedale “San Carlo” di Potenza. Le indagini si stanno concentrando anche sulla verifica del rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro.

Non risultano al momento indagati.

-Claudio Buono-

  


  • Articolo correlato:

20/08/2018 – Tragedia sul lavoro a Bella. Operaio finisce in una vasca di liquami zootecnici e perde la vita



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*