Nuova pista sull’omicidio Vassallo. Archiviate le accuse a Damiani, si indaga sul traffico di droga





























Nuovi risvolti sull’omicidio di Angelo Vassallo. Sono state archiviate le accuse a Bruno Humberto Damiani, il brasiliano indicato come l’esecutore materiale del delitto.

Le indagini sulla morte del sindaco di Pollica continuano ancora e la pista privilegiata al momento sembra puntare sul traffico di droga che era molto sviluppato ad Acciaroli.

Contemporaneamente si punta a far chiarezza su alcuni episodi ai danni di Damiani, che subì poco prima dell’omicidio del sindaco in una discoteca di Palinuro, riconducibili sempre allo smaltimento di quantitativi di droga forniti da gruppi criminali del napoletano e pochi giorni dopo quel ferimento vi fu a Salerno un agguato misterioso, nel quale il brasiliano avrebbe inseguito il suo aggressore.





Si indaga anche su alcuni episodi ai danni di un bar e un albergo di Acciaroli. Il filo conduttore si dipana dunque lungo la direttrice Salerno – Pollica – Palinuro per poter arrivare a Napoli e potrebbe esserci un collegamento tra le vicende anche se nessuno risulta iscritto nel registro degli indagati.

– Annamaria Lotierzo – 



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*