Muore al “Ruggi D’Aragona” per un’emorragia cerebrale. Donati gli organi per salvare altre vite























E’ terminato questa mattina il prelievo di organi effettuato presso l’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno su un 56enne della provincia di Salerno.

Il paziente, giunto due giorni fa al pronto soccorso, aveva una vasta emorragia cerebrale. La moglie, con un atto di grandissima umanità, ha acconsentito al prelievo degli organi e, nello specifico, del cuore, reni, fegato e cornee. Un gesto che permetterà di salvare diverse vite.

La Direzione Strategica dell’ospedale, ringraziando la famiglia per il gesto di grande amore avuto nei confronti del prossimo, ha ricordato che non si deve mai abbassare la guardia sul tema della donazione degli organi e che occorre continuare a fare opera di sensibilizzazione ed informazione per poter continuare a dare una speranza a tutti coloro che hanno la vita appesa ad una telefonata.







Claudia Monaco –



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*