Morigerati modello innovativo di sostenibilità.Il sindaco D’Elia ospite dell’ONU a New York il 12 maggio

































Alla presenza dei delegati governativi di tutto il mondo, sabato 12 maggio il Comune di Morigerati rappresenterà l’Italia come modello innovativo di sostenibilità per le piccole e medie imprese ed esempio amministrativo virtuoso nella sede dell’ONU a New York nell’ambito del Forum dell’International Council for Small Business.

Un momento di grandissima importanza per il piccolo centro del Cilento che vedrà la partecipazione del primo cittadino Cono D’Elia, insieme ai sindaci di Washington, Seoul, Québec. L’evento sarà aperto da António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite. Il tema della tre giorni, che si svolgerà al Palazzo di Vetro dal 10 al 12 maggio, è di quelli caldi: al centro del Forum l’importanza delle piccole e medie imprese nell’economia e nella creazione di lavoro e valore per la società.

D’Elia interverrà raccontando l’esperienza del Comune di Morigerati. Un evento dedicato agli imprenditori e alle piccole e medie imprese, in partnership con il Consiglio internazionale per le piccole imprese. Un appuntamento prestigioso e di rilevanza mondiale che porterà anche l’esempio virtuoso dei privati e delle aziende locali davanti a ministri, accademici e ambasciatori provenienti da diversi Paesi.






Siamo onorati di partecipare ad un evento così importante – commenta il sindaco Cono D’Elia – Essere scelti per rappresentare l’Italia nella prestigiosa sede delle Nazioni Unite quale esempio di amministrazione virtuosa ci gratifica del lavoro svolto finora e ci impone di fare ancora di più per le nostre comunità e per il territorio. Siamo grati al prof. Roberto Parente, docente dell’Università di Salerno che ha dato un fondamentale e prezioso contributo per la nostra presenza all’Onu”.

Il primo cittadino sarà presente a New York anche in qualità di vicepresidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*