Montesano: La giunta comunale richiede alla SNAM l’istallazione di una centralina di monitoraggio



















La giunta comunale di Montesano, tramite una delibera, richiede alla Centrale di Pompaggio Gas SNAM di Tardiano l’installazione di un’apposita centralina per il monitoraggio continuo dei dati sensibili previsti dall’ A.I.A. (Autorizzazione Integrata Ambientale) e di pubblicare i dati del monitoraggi periodico sul sito internet del Comune. La decisione è volta alla tutela e salvaguardia ambientale, trattandosi di un’area particolarmente sensibile e con risorse idriche.

La decisione è stata adottatat a seguito di una relazione presentata dal Consigliere Giuseppe Rinaldi:”Preso atto della situazione ambientale del nostro territorio comunale – si legge nella relazione – in particolar modo le aree in cui sono presenti attività ed infrastrutture rilevanti, ritengo opportuno monitorare la concentrazione di inquinanti nell’aria che dipende sia dalla quantità di sostanze emesse dalle diverse sorgenti che dalle condizioni meteoclimatiche che possono favorirne o meno la dispersione. Inoltre – aggiunge Rinaldi – Per avviare un monitoraggio costante v’è necessità di strumenti che registrano in continuo i principali inquinanti presenti nell’aria; un computer industriale e un modem provvedono all’acquisizione, alla memorizzazione e all’invio dei dati a un Centro di Gestione che, dopo aver effettuato il controllo di qualità, li diffonde al pubblico e agli Enti preposti. Da qui nasce la richiesta di avere una centralina di monitoraggio che sia dotata di una strumentazione che comprende i dispositivi necessari alla misurazione in continuo di ossidi di azoto, benzene, altri idrocarburi aromatici e mercurio. Completano la dotazione strumentale della centralina le attrezzature per il campionamento delle sostanze per le quali non si possono effettuare misurazioni in continuo, ma che richiedono di essere analizzate in laboratorio; la strumentazione installata consente di raccogliere i campioni destinati all’analisi di Arsenico, cadmio, nichel, piombo in aria ambiente.”

“L’attività di monitoraggio – conclude Rinaldi – dovrà prevedere una gestione completa della centralina secondo i propri standard e comprensiva degli interventi manutentivi. Con riferimento al suolo, in fase di esercizio, il monitoraggio prevede la ripetizione periodica delle analisi intraprese da ARPA Campania”.






– Claudia Monaco –


 























Comments are closed.