Montesano sulla Marcellana ricorda la giovane migrante giunta senza vita nell’ultimo sbarco a Salerno





























Momenti di toccante testimonianza e riflessione, sono quelli vissuti questo pomeriggio a Montesano sulla Marcellana, dove è stata commemorata la giovane migrante giunta senza vita a Salerno nello sbarco dello scorso 5 novembre.

La giovane, identificata semplicemente con il numero 19, riposa nel cimitero del capoluogo: un gesto di estrema dignità, quello del comune termale, di offrire una sepoltura come tutti gli altri defunti. La donna, era arrivata già cadavere a Salerno, lo scorso 5 novembre, insieme ad altre 25 donne, sepolte in vari comuni campani.

Un nutrito gruppo di persone, oggi, unitamente all’Amminstrazione comunale con il sindaco Giuseppe Rinaldi e l’associazione Fidapa, hanno ricordato, nella Giornata Internazionale delle Donne, il coraggio di una giovane pagato con la vita, nella speranza di un futuro migliore.






“Questo gesto di offrire la lapide ad una donna sfortunata – ha riferito il sindaco Rinaldi – come tutti i cittadini, vuole restituire un pò di giustizia e dignità, ad una giovane donna che ha lasciato il suo Paese perdendo poi la vita. Un evento che oggi ci richiama alla riflessione ma che ci deve aiutare ad essere una comunità solidale e a tendere la mano a chi ha bisogno”.

– Claudia Monaco –

  

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*