Minorenni imbrattano con scritte il centro storico di Eboli, individuati grazie alla videosorveglianza















muri imbrattati eboli 1Immortalati dalle telecamere di sorveglianza cittadina. È stato in questo modo possibile risalire ai minorenni che questa mattina hanno imbrattato con scritte e vernice una parte del centro storico, vandalizzando palazzi e fontane. Ma i piccoli balordi non l’hanno fatta franca, perché la videosorveglianza ha ripreso tutto.

Dispiace vedere giovanissimi che non hanno rispetto dei luoghi – ha commentato il sindaco, Massimo Carielloma allo stesso tempo siamo soddisfatti di come il sistema della videosorveglianza anche in questa occasione abbia garantito la possibilità di risalire immediatamente agi autori di un gesto da condannare”.

I ragazzini, tutti minorenni, ed appartenenti a famiglie di immigrati dalla Romania, sono stati immediatamente individuati. Una situazione particolare, proprio perché ha riguardato minori, che ha richiesto l’intervento personale sia del sindaco sia dell’assessore al centro storico, Ennio Ginetti, che insieme con gli agenti della Polizia Locale hanno raggiunto le famiglie dei ragazzini che avevano marinato la scuola e si erano divertiti ad imbrattare e sporcare il centro storico, ignari di essere ripresi.





Stiamo facendo il possibile per aumentare sempre più il decoro e la capacità di attrarre del nostro centro storico – spiega l’assessore Ennio Ginetti – e questi episodi non vorremmo mai vederli. Speriamo che la notizia dell’individuazione dei ragazzini faccia da deterrente in futuro, in modo che possiamo preservare la bellezza del nostro borgo antico”.

Presso le abitazioni dei ragazzini, i sindaco Cariello e l’assessore Ginetti sono stati accompagnati dal comandante della Polizia Municipale, il Capitano Mario Dura. I genitori si sono detti rammaricati per il gesto dei figli e pronti a pulire quanto imbrattato, con il coinvolgimento degli stessi ragazzini.

– Paola Federico –

muri imbrattati eboli 2

















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*