Maltratta e minaccia la compagna a Tramutola. Arrestato 30enne in flagranza di reato





































In stato di ubriachezza, ha maltrattato la sua compagna e minacciato, mentre si trovava in casa della donna, le persone che intendevano entrare in casa per porre fine agli attimi di terrore. Per questo motivo a Tramutola i Carabinieri hanno, arrestato in flagranza di reato, un uomo di 30 anni del posto, con alcuni precedenti di polizia.

L’accusa nei suoi confronti è di maltrattamenti in famiglia aggravati per la presenza di un minore. L’uomo si è presentato a casa della donna di 25 anni e quest’ultima ha però richiesto l’intervento dei Carabinieri a causa di maltrattamenti subiti dall’uomo. All’arrivo dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viggiano, il giovane è stato trovato in possesso di un martello all’interno della casa mentre la 25enne era uscita fuori sul balcone con il bimbo in braccio.

Durante le minacce, i Carabinieri sono riusciti ad intervenire e bloccare l’uomo, immobilizzandolo. Ma prima, però, ha opposto resistenza, sferrando anche dei calci ai militari. L’uomo è stato arrestato, su disposizione del Magistrato di turno della Procura di Potenza e si trova rinchiuso presso la Casa Circondariale “Santoro” di Potenza in regime di custodia cautelare, in attesa dell’udienza di convalida.





La giovane ha raccontato ai militari che già in passato era stata più volte aggredita e picchiata dal compagno, senza però mai trovare la forza di denunciare per paura di ulteriori ritorsioni da parte del 30enne. L’uomo, tra l’altro, si trovava già sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

– Claudio Buono –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*