Lutto a Pertosa. È morto Antonio De Lauso, Comandante della Polizia Municipale del piccolo comune





































Pertosa piange la scomparsa di Antonio De Lauso, Comandante della Polizia Municipale del piccolo centro del Vallo di Diano.

Antonio aveva 60 anni, ha lottato per qualche settimana contro un brutto male e stamattina è deceduto all’Ospedale “San Carlo” di Potenza. Lascia la moglie e tre figli.

Antonio, conosciuto da tutti in paese, era molto amato e stimato nella piccola comunità di Pertosa.





– Rosanna Raimondo –





























7 Commenti

  1. Vittorio Coronato says:

    C’era tanto rispetto e tanto affetto, con dolore e tanta tristezza partecipo al lutto della famiglia.Ciao Presidente! Sentite condoglianze Vittorio Coronato

  2. Apprendiamo con grande sconforto della prematura scomparsa di Antonio. Una scomparsa che ci rattrista e che, a chi come noi lo ha conosciuto, ci piacerà ricordare con il suo sorriso. Esprimiamo a tutti voi di Pertosa i sensi di un cordoglio che vi prego voler estendere alla sua famiglia. Assessore Antonio Pagliarulo e Agente di P.M. Rosanna Salerno

  3. Antonio zullo says:

    Mi dispiace moltissimo abbiamo passato 5 anni meravigliosi all’ITI di sala con Simona. Anche se poi le nostre strade . Sono allontanate quando ci si incontrava era sempre un piacere.sentite condoglianze alla famiglia e un buon viaggio nell’eternita caro amico.
    Antonio zullo

  4. ANTONIO GRECO says:

    Condoglianze alla famiglia …abbiamo frequentato cinque anni di scuole superiori all’ Itis di Sala Consilina…una brava persona…che il Signore lo accolga nella Sua Pace

  5. Condoglianze capitano e riposa in pace

  6. Sentite condoglianze da un amico sincero peluso paolo detto il modenese riposa in pace

  7. Eugenio Mazzillo says:

    Mi rattrista doppiamente ,notizia che non avrei voluto leggere , porgo le mie sentite condoglianze ai familiari tutti .Da un’amico che ti ha sempre stimato anche se la nostra è stata una breve frequentazione .R.I.P

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*