Non ci scommettevano, forse, nemmeno i ragazzi delle quinte sezioni B e C del Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula quando hanno iniziato l’avventura che li coinvolge, sotto la direzione delle professoresse Silvana Anna Calvanese e Angela Pastore, ogni anno per il progetto della “John Cabot University” di Roma.

Lo Student Video Contest Italy Reads 2017, organizzato appunto dalla “John Cabot”, ha invitato i ragazzi della classe finale delle scuole superiori a elaborare un progetto video ispirato ad un’opera di letteratura contemporanea in lingua inglese.

Quest’anno toccava a The glass menagerie” del drammaturgo americano Tennessee Williams, che tratta di temi, come sempre, scottanti in questo autore, tra cui l’emarginazione, la sessualità, lo straniamento, la spersonalizzazione.

Così i giovani maturandi dell’Istituto di Padula hanno deciso di creare un video basato non banalmente sul racconto dell’opera, quanto, piuttosto, su questi temi. E’ nato, così, “Chained” che, in appena un mese dalla sua pubblicazione su YouTube, ha ottenuto ben 400 visualizzazioni e si è piazzato tra i primi sei prodotti degli Istituti superiori dell’intera penisola.

Un’avventura inaspettata e graditissima per i ragazzi e le loro docenti, che sono di fatto “volati” a Roma ieri per la finale, da cui il “Pisacane” esce con un piazzamento di tutto rispetto, il secondo posto e, di fatto, l’orgoglio di essere stato l’unico liceo meridionale ad essere arrivato sul podio tra i tanti della penisola. Immediata ed entusiasta la reazione di tutti, a partire proprio da quella dei ragazzi. “Siamo orgogliosi di essere studenti del Liceo scientifico “Pisacane”– ha dichiarato il regista del corto Mario Martino che ci ha dato questa grande opportunità!”.

Come di consueto, tutta la grande famiglia del Liceo ha supportato, come nella sua tradizione di condivisione, l’avventura degli studenti e dei loro professori, accogliendo con grande gioia il lusinghiero secondo posto. “E’ un piazzamento che mi riempie di gioia e di orgoglio per i nostri ragazzi e per il lavoro eccellente che, con dedizione e passione, è stato fatto con l’aiuto delle professoresse Calvanese e Pastore – ha dichiarato la dirigente Liliana FerzolaUn altro tassello importante, questo podio all’Italy Reads, che dimostra come il nostro Liceo valorizzi le eccellenze a tutti i livelli e su tutti i punti di vista possibili, coniugando la passione e l’entusiasmo degli studenti con le molteplici competenze dei loro insegnanti”.

Incatenati, dunque (questa è la traduzione del titolo del corto, visionabile anche sul canale ufficiale YouTube del “Pisacane”), solo metaforicamente, i ragazzi del Liceo padulese, che ancora una volta dimostrano che ai loro sogni l’unico freno è solo la fantasia e che gli Istituti di ricerca riconoscono, a livello nazionale, il ruolo trainante del “Pisacane”.

– redazione – 


 

Un commento

  1. Ruben Costa says:

    Sono veramente molto orgoglioso del successo ottenuto dagli allievi del Liceo Scientifico Pisacane,inquanto Padulese come loro,Congratulazione a tutta la scuola gli auguri sinceri di un futuro colmo di soddisfazioni.Un saluto cordiale a tutti i Padulesi in modo particolare i miei coetanei,classe 1932.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*