L’associazione di Sassano “In cammino con Padre Pio” a Curti per il taglio del nastro della nuova sede de “Il sorriso di Padre Pio”





































E’ stata una sentita e partecipata cerimonia, quella che si è svolta nel pomeriggio di ieri a Curti, in provincia di Caserta, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede dell’Associazione di volontariato “Il sorriso di Padre Pio”, un gruppo di preghiera  gemellato con l’Associazione di Promozione e  Solidarietà Sociale “In cammino con Padre Pio” di Sassano.

All’evento erano presenti, tra gli altri, il sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino, il sindaco di Curti, Domenico Ventriglia, il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, sua Eccellenza Mons. Antonio De Luca, il Presidente dell’Associazione “In cammino con Padre Pio” Rosa Lefante e Massimiliano Eliso, presidente de “Il Sorriso di Padre Pio” di Curti.

A dare inizio alla serata, nella chiesa di San Michele Arcangelo, è stata la Celebrazione della Santa Messa, presieduta dal Vescovo De Luca, con la concelebrazione  del parroco del Santuario “Cuore Immacolato di Maria” di Sassano, don Carmine Tropiano e di Mons. Andrea Riccio della comunità di Curti.







Quando la solidarietà diventa “Il sorriso di Padre Pio”: la Onlus, presieduta da Massimiliano Eliso, dal 2007 si occupa di dare assistenza ai clochard che vivono a Caserta con un ampio concentramento presso la stazione ferroviaria della città. Giornalmente, a spese degli associati, vengono distribuiti 50 pasti ai presenti alla mensa di strada, visite mediche ed indumenti e mensilmente 120 famiglie meno abbienti ricevono un pacco di derrate alimentare a lunga scadenza.

Commosso, il Presidente Eliso ha ringraziato quanti hanno reso possibile questa iniziativa che continuerà a dare un valido supporto operativo alle azioni di solidarietà a favore della comunità, con particolare riguardo alle persone più fragili del territorio. Il sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino ha sottolineato l’importanza del progetto e del ruolo del volontariato, soprattutto in questo periodo di stallo, la condivisione vera dei valori del gemellaggio attraverso l’unione fraterna rafforzata dalla sinergia delle due comunità per riuscire a veicolare al meglio il messaggio di fede. Il Vescovo De Luca si è soffermato sulla figura del frate cappuccino e ha invitato i fedeli ad affidarsi a Maria, per fare spazio nella nostra vita a Dio.

Dopo il taglio del nastro della nuova sede dell’Associazione, affidata al Vescovo De Luca, al parroco di Curti, don Andrea e al presidente dell’associazione Massimiliano Eliso, la serata si è conclusa con un momento di convivialità con tutti i presenti.

– Giovanna Quagliano –


 

































Comments are closed.