“L’archeologia si racconta”. Domani open day nel sito archeologico di Policastro Bussentino



































Il Comune di Santa Marina, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, l’Università degli Studi di Genova, l’Associazione Etruria Nova Onlus e la Pro Loco “Buxsentum”, presenta “L’Archeologia si Racconta”, open day presso il Parco Archeologico Fulvio Pinto.

Una giornata dedicata alla cultura e all’archeologia, che si terrà domani, domenica 20 maggio, a Policastro Bussentino. Dalle ore 11 alle 13, al Parco Archeologico Fulvio Pinto, gli ospiti potranno ammirare i risultati delle ricerche, attraverso visite guidate ed ambientazioni tematiche, con il racconto fatto dagli studenti dell’Università di Genova e lo staff di Etruria Nova Onlus. Alle ore 18, al Convento di San Francesco, si terrà la presentazione del romanzo “Porta di Mare”, di Federico Lambiti, ambientato nella Policastro della metà del 1500.

“Gli scavi archeologici di Policastro Bussentino stanno riportando alla luce fasi molto importanti della nostra storia, si possono infatti identificare diverse momenti di vita del sito, dal periodo medievale a quello greco e poi romano – spiega il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato – siamo soddisfatti di questi risultati, il nostro obbiettivo è quello di valorizzarli sempre di più, in modo che il Parco Archeologico diventi un’attrazione turistica, insieme al mare e alle bellezze naturali del nostro territorio, oltre a far sì che il parco, che già accoglie studenti provenienti da ogni parte del mondo, diventi un importante campo scuola”.







– Claudia Monaco –































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*