Lagonegro: finita in tragedia una rissa, muore un 18enne





























Un tragico epilogo per la rissa avvenuta ieri intorno alle 19 a Lagonegro. Un litigio iniziato per banali motivi all’interno di un noto locale di Lagonegro e poi  finito con la morte del 18enne Pasqualino Di Silvio.  Secondo quanto riportato da “Il quotidiano della Basilicata”  le quattro persone coinvolte, due padri con i rispettivi figli, avrebbero continuato il battibecco nei pressi dell’ingresso del parcheggio multipiano, in una zona centralissima della cittadina. Stando alla ricostruzione riportata dal noto quotidiano locale, Pasqualino si sarebbe messo in mezzo per prendere le difese del padre, ricevendo la coltellata fatale. E’ morto dissanguato poco dopo, all’ospedale di Lagonegro. Nella rissa è rimasto gravemente ferito anche il padre dell’altro ragazzo, il 57 enne Nicola Viceconte, dopo essere stato raggiunto dai colpi di accetta. Nella serata è stato trasportato al San Carlo di Potenza, dove è ricoverato in gravi condizioni.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Lagonegro, con il supporto di Lauria e Rivello per evitare una carneficina tra i componenti delle due famiglie. Al momento gli uomini dell’arma stanno piantonando nell’ospedale di Potenza, Nicola Viceconte, accusato di concorso in omicidio e rissa con il figlio, Giuseppe.  Le indagini sono ancora in corso, si stanno ascoltando testimoni e persone che possono aiutare a chiarire del tutto il quadro della rissa.

– redazione – 






 



























Comments are closed.