Jazz in Laurino. Grande successo per il concerto di Red Canzian dedicato ai bambini malati di cancro Tra i partner la Banca Monte Pruno





































Una serata dalle mille emozioni si è svolta ieri sera a Laurino, all’interno dell’anfiteatro, per assistere al concerto “Red in blu” del noto artista italiano Red Canzian. Un evento musicale nato dalla forte collaborazione tra l’Associazione Liberi Suoni, il Comune di Laurino e la Banca Monte Pruno, dove la presenza di Canzian ha arricchito la 16ª edizione della manifestazione Jazz in Laurino.

Un vero e proprio viaggio nella vita dell’artista con una splendida scenografia e la presenza di un’orchestra composta da ben trenta elementi, un mix che ha unito un ottimo prodotto musicale con la valorizzazione del territorio cilentano.

Nel corso della serata Red Canzian ha ripercorso gli anni della sua vita con canzoni che hanno fatto la storia. Il binomio musica e territorio, quindi, è stato alimentato grazie alla forte comunione di intenti tra gli organizzatori che, da anni, operano per la crescita di un festival che ormai rappresenta una vera e propria realtà nel panorama nazionale degli appuntamenti estivi ed il concerto di Red Canzian ha confermato l’ottima tradizione, dando vita ad un valore aggiunto per il territorio dell’Alto Cilento, sposando in pieno la filosofia dell’Associazione Liberi Suoni, del Comune di Laurino e della Banca Monte Pruno, che grazie al suo forte impegno ed interesse non fa mai mancare il suo sostegno ad eventi che creano cultura e che valorizzano il territorio.





Oltre all’aspetto esclusivamente musicale, il concerto di Red Canzian ha dato vita ad un gesto di grande generosità da parte dell’artista italiano, che ha dedicato il suo concerto ai bambini ammalati che combattono contro il neuroblastoma e i tumori celebrali. A confermare questa stretta collaborazione, anche con gli organizzatori, la presenza di Sara Costa, presidente dell’Associazione Italiana Neuroblastoma, che ha portato la sua testimonianza ed il forte impegno suo e dei ricercatori per la lotta ad una malattia che colpisce, purtroppo, tanti bambini.

“La nostra presenza qui a Laurino conferma l’idea che ormai da tempo guida la nostra azione sul territorio – ha commentato il Vice-Direttore Generale della Banca Mote Pruno, Cono Federico, che ha rappresentato l’istituto di credito cooperativo – e cioè che non basta essere tra gli istituti più importanti del Mezzogiorno d’Italia, se questa forza non viene messa a disposizione di luoghi e territori che hanno segnato la nostra storia, le nostre origini”.

“È un modo per essere riconoscenti verso chi ha consentito di avviare un percorso di grande successo, supportando eventi che consentono a tante persone di visitare un’area di grande pregio. Il concerto ha poi creato un’atmosfera unica con Red Canzian e la sua orchestra – ha concluso Cono Federico –  La collaborazione tra il nostro istituto di credito, l’Associazione Liberi Suoni e il Comune di Laurino sintetizza al meglio quello che continuamente promuoviamo e cioè che attraverso la collaborazione tra vari soggetti si possono generare ottime sinergie per creare interesse verso aree che diversamente non avrebbero questo riscontro di attenzioni. Da parte nostra c’è la grande soddisfazione per aver collaborato alla realizzazione di un appuntamento davvero spettacolare”.

– Miriam Mangieri –

 





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*