Intossicate dopo un ricevimento nuziale a Paestum, 40 persone finiscono in ospedale

































Brutta avventura per circa 40 persone dopo la partecipazione ad un ricevimento nuziale tenutosi a Paestum sabato sera.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno“, gli invitati dopo qualche ora dalla fine dei festeggiamenti sono finiti al Pronto Soccorso dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania con i sintomi di un’intossicazione alimentare. In alcuni casi si è manifestata addirittura la febbre alta. I medici del “San Luca” hanno dovuto disporre il ricovero per la metà dei malcapitati che hanno avuto bisogno di un monitoraggio di maggiore durata.

La maggior parte degli ospiti intossicati è di Ascea, paese di origine della coppia di sposi. Sembrerebbe che il menù sia stato quasi tutto a base di pesce, ma probabilmente l’intossicazione è stata provocata dalle pietanze crude, come il salmone e il pesce spada.






In alcuni casi, a causa dei forti dolori allo stomaco, è stato necessario il trasporto in ospedale con l’ambulanza.

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania sono stati informati dell’accaduto e lo stesso Capitano Mennato Malgieri si è recato in ospedale per raccogliere i primi elementi utili ad avviare un’indagine presso la struttura in cui si è consumato il pranzo.

– Chiara Di Miele –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*