Ingerisce 24 involucri di cocaina e si sente male. Arrestato a Roma 60enne di Padula – Intervista al tenente Corda

































La notte scorsa, i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, supportati nelle fasi esecutive dal personale della Compagnia di Roma-San Pietro, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, B.E., 60enne di Padula, per il reato di traffico di sostanza stupefacente.

Nell’ambito delle attività di indagine condotte dalla Compagnia di Sala Consilina, al comando del tenente Emanuele Corda e coordinate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, nel primo pomeriggio di ieri l’uomo è stato fermato e controllato nel centro di Roma. Condotto presso il comando Stazione di Roma-Prati, il 60enne, già conosciuto per analoghi reati alle forze dell’ordine, in seguito ad un malore è stato trasportato presso l’ospedale di Santo Spirito.

Una volta sottoposto ad accertamenti radiografici, è risultato possedere nell’apparato digerente 4 involucri. Una volta espulsi, sono risultati essere profilattici saldati a caldo, contenenti ciascuno circa 60 grammi di cocaina allo stato liquido, per un peso complessivo di 250 grammi, sottoposta a sequestro.






L’arrestato ha dichiarato di aver ingerito ulteriori 20 involucri della stessa sostanza, per un peso ulteriore complessivo di circa 1,2 chilogrammi. L’uomo al momento si trova piantonato dai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina presso l’ospedale, in attesa che espella lo stupefacente ingerito.

La droga immessa sul mercato avrebbe avuto un ritorno economico di almeno 300.000 euro.

– redazione –


  •  Guarda l’intervista al tenente Emanuele Corda






























Comments are closed.