Immunoterapia per vincere il cancro. Il dottor Michele Maio di Padula ospite di Giovanni Minoli su La7 "L'immunoterapia è una rivoluzione totale"





























 

L’immunoterapia per combattere efficacemente alcune tipologie di tumori. Questo l’interessante argomento fulcro dell’intervista di cui oggi pomeriggio è stato protagonista il dottor Michele Maio, originario di Padula e Direttore del Centro di Immunoterapia oncologica del Policlinico Santa Maria delle Scotte di Siena, ospite del giornalista Giovanni Minoli nel corso di “Faccia a Faccia“, programma di approfondimento in onda su La7. 

Maio, tra i più rinomati ricercatori in Italia e all’estero nel campo delle cure immunoterapiche, è anche autore, in collaborazione con Agnese Codignola, del libro dal titolo “Il corpo anticancro. Come con l’immunoterapia si può vincere la lotta contro i tumori”, presentato a Padula nell’agosto dello scorso anno grazie all’interessamento della Banca Monte Pruno e del Circolo Carlo Alberto 1886.








L’arma per sconfiggere il cancro, secondo i ricercatori di Immunoterapia oncologica, è insita nel nostro stesso sistema immunitario, che può imbrigliare e distruggere le cellule tumorali agendo direttamente dall’interno. “Una rivoluzione totale” l’ha definita il medico padulese intervistato da Minoli, sostenendo che grazie alle ricerche è stato dimostrato “che con l’immunoterapia è facile combattere e distruggere le cellule ammalate soprattutto in alcune tipologie di tumori, come quello del rene, per certi versi quello del polmone o il melanoma“.

Nel corso del programma sono inoltre andate in onda due testimonianze di altrettanti pazienti che, nel corso della loro malattia, hanno incontrato il dottor Maio lungo il loro difficile cammino verso la guarigione a cui sono giunti proprio grazie alle cure immunoterapiche. “Stiamo imparando – ha sottolineato Maio – che per alcuni tumori l’utilizzo dell’immunoterapia dopo la chirurgia che elimina le cellule ammalate consente che la malattia non si ripresenti“.

Il medico padulese ha poi descritto il sistema immunitario umano paragonandolo ad un formicaio, in cui tutte le cellule lavorano insieme. “Se non funzionasse così – ha evidenziato – noi non sopravviveremmo, non solo al cancro, ma a tutto il resto“. E, nel confronto tra l’immunoterapia e la chiemioterapia o la radioterapia, ha aggiunto:”L’immunoterapia riesce laddove chemio e radio non ce la fanno perchè è un sistema attivo. In alcuni casi, inoltre, la chemioterapia può essere utilizzata come primo step seguito dall’immunoterapia per ottenere migliori risultati senza distruggere le cellule sane“.

– Chiara Di Miele –


  • Leggi anche:

31/8/2017 – Padula: presentato il libro “Il Corpo Anticancro” del dottore Michele Maio

28/8/2017 – Padula: il dottore Michele Maio tra i ricercatori dell’immunoterapia, un’innovativa cura anticancro

19/10/2017 – Immunoterapia per vincere il cancro. A Siena il Centro guidato dal dott. Maio, originario di Padula





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*