Il Consiglio comunale di Polla si oppone alla delocalizzazione delle Fonderie Pisano a Buccino Tra i punti di discussione anche il Bilancio di previsione





































Si è svolto oggi nel primo pomeriggio il Consiglio comunale a Polla. Tanti i punti all’ordine del giorno, tra cui anche la delocalizzazione delle Fonderie Pisano a Buccino.

“Sono rattristato per tante cose, noi non riusciamo ad essere uniti sulla programmazione delle aree interne – ha dichiarato il primo cittadino Rocco Giuliano – i contributi a noi non arrivano e le nostre aree industriali sono fuori. Come comune sento questo isolamento politico, noi attualmente siamo tenuti in una zona franca per non aver quasi niente. Chi paga sono i territori più deboli e noi siamo deboli. Sono contrario non tanto per il trasferimento ma per il metodo del Comune di Salerno che si deve assumere le responsabilità sulle proprie aziende e non scaricarle qua”.

Solidarietà alla comunità è stata espressa da tutto il consiglio che ha votato contrario alle Fonderie alla presenza del sindaco di Buccino Nicola Parisi,che ha commentato: “Molte amministrazioni hanno deliberato per il “no” e c’è fronte compatto. Sono molto soddisfatto perché il territorio ha dato una risposta forte. È un grido di dolore e tutti hanno diritto e dovere di dire la propria, se passa un’ipotesi del genere saremo finiti”.







Altro punto di discussione è stata l’approvazione del Documento Unico di Programmazione ( DUP) e l’approvazione dello schema di Bilancio per il triennio 2018/ 2020.

“Devo ringraziare il personale, abbiamo vissuto cinque anni intensi  e abbiamo portato l’ente  in una situazione virtuosa – ha dichiarato Giuliano non abbiamo debito ma credito, in questo Bilancio abbiamo cercato di agevolare la pressione fiscale. Noi vorremmo realizzare una valorizzazione di questo tratto di fiume e qualche strada rurale, vorremmo anche realizzare una pista ciclabile. Tutto quello che facciamo è tramite finanziamenti pubblici.  Vorremmo anche istituire un anagrafe tributaria”.

Io devo dare atto che in questo periodo difficile questa Amministrazione e anche la precedente hanno fatto un buon lavoro – ha dichiarato il consigliere di minoranza Raffaele Cammardella – devo dire la verità questa opposizione non è stata mai cruenta ma io credo ci sia stato anche un confronto positivo. Questa amministrazione ha saputo anche ascoltare e per molte cose mi devo congratulare. Questo paese lo vedo migliorato e non peggiorato. Credo di aver svolto anche il mio ruolo di opposizione”.

Approvato all’unanimità durante la seduta il Regolamento per la disciplina dell’istituto dell’interpello, reclamo e mediazione.

– Annamaria Lotierzo –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*