Fucile rubato a Sala Consilina nel 2011 ritrovato in un appartamento in provincia di Napoli





































I Carabinieri della Stazione di Marigliano hanno ritrovato nel corso di una perquisizione domiciliare a Brusciano, in provincia di Napoli, un fucile a canne mozze rubato a Sala Consilina nel 2011.

Tutto è nato durante un posto di blocco per il controllo del territorio, quando i militari dell’Arma hanno intercettato una Mercedes Classe B che viaggiava a velocità sostenuta e con fare sospetto. Hanno riconosciuto immediatamente nel conducente un pregiudicato 26enne di Brusciano, così hanno fermato l’auto e controllato il giovane, apparso nervoso ed agitato. I carabinieri sono stati costretti a smontare l’auto per riuscire a trovare circa 36 grammi di crack, suddivisi in singole dosi, che l’uomo aveva ben nascosto.

A quel punto è scattato il fermo e gli uomini dell’Arma hanno dato il via ad una serie di perquisizioni domiciliari nell’abitazione di Brusciano dove risiede il 26enne, in un appartamento nel piccolo comune di Roccabascerana, in provincia di Avellino, occupato da una 33enne e dal marito 45enne di Brusciano e in un appartamento di quest’ultimo a Brusciano. Qui è stato trovato il fucile a canne mozze oltre a delle cartucce calibro 12.







Cinque persone sono finite in manette al termine delle formalità di rito.

– Chiara Di Miele –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*