Ferrovia Sicignano-Lagonegro. Vincenzo De Luca:”Si procederà al ripristino della tratta dismessa” L'annuncio nel corso della conferenza di presentazione del "Frecciarossa per il Cilento"





































Si procederà al ripristino della tratta ferroviaria Sicignano-Lagonegro“. E’ questo quanto comunicato dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca questa mattina nel corso della conferenza stampa tenutasi nella stazione di Salerno per presentare l’offerta di Trenitalia “Frecciarossa per il Cilento“.

Il governatore, dunque, ha suggellato e confermato con queste importanti dichiarazioni odierne quanto era stato già anticipato soltanto quindici giorni fa dall’assessore regionale allo Sviluppo e Promozione del Turismo, Corrado Matera. Quest’ultimo, infatti, proprio attraverso Ondanews aveva palesato la possibilità molto prossima della realizzazione di quella che, ormai da oltre trent’anni, non veniva più percepita come una realtà concretizzabile.








L’assessore Matera, particolarmente attento alle questioni che riguardano la provincia a sud di Salerno, in quella occasione aveva annunciato che si sta lavorando per il ripristino della tratta ferroviaria, per dare la giusta dignità ad “un territorio che dal punto di vista turistico negli anni passati ha rappresentato pochissimo”.

“Era necessario dimostrare a Ferrovie dello Stato – aveva affermato – che a sud della provincia esiste un territorio che, insieme al Cilento e agli Alburni, sta diventando una grande destinazione turistica e subito dopo avviare le procedure per consegnare al Vallo di Diano un collegamento anche su ferro“.

Le parole odierne del Presidente De Luca, dopo l’iniziale gradita sorpresa suscitata due settimane fa da quelle dell’assessore al Turismo, non fanno altro che aprire un ulteriore, positivo spiraglio in una vicenda che da decenni ha pesato come un macigno sulle spalle del Vallo di Diano, oltre che del territorio del Tanagro e degli Alburni.

L’intervento che interesserò la tratta ferrata dismessa potrebbe essere diviso in due tranche, la prima che riguarda il tratto che collega Sicignano con Polla e la seconda quello che da Polla arriva a Lagonegro.

Alla cerimonia inaugurale di questa mattina erano presenti, oltre al governatore De Luca e all’assessore Matera, anche il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino e l’amministratore delegato di Trenitalia.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

30/5/2018 – La rinascita della Sicignano-Lagonegro. Il sogno dell’assessore Corrado Matera può diventare realtà







































4 Commenti

  1. Carmelo marmo says:

    La notizia è la stessa propagandata per tre anni a proposito dell’acquario più grande d’ Europa che doveva sorgere al posto della Ideal standard di Salerno.dopo 15 anni dalle promesse l’acquario non esiste l’ideal standard neanche e centinaia di posti di lavoro distrutti!!!!!????

  2. Giuseppe Di Novi says:

    Dopo trenta anni credo che sia giusto ripristinare la tratta Sicignano-Lagonegro. Vorrei ricordare che non è mai stata mai dismessa e sarebbe un atto di giustizia verso questo territorio che da anni viene dimenticato.

  3. bruno cimino says:

    bella notizia ,peccato che l’alba si porta via i sogni!l’unica cosa sicura e’ che in territorio di Padula i ponti sono stati asportati il resto e’ un libro di sogni che chi ha i capelli bianchi non ritiene realta’.saro pronto a chiedere scusa se parte la ferrovia….

  4. Tonino B. says:

    Quando De Luca prende un impegno difficilmente non lo mantiene. Speriamo nel miracolo, sarà gran cosa per il nostro Vallo di Diano.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*