Fermato mentre trasporta due tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi. Denunciato 64enne di Teggiano

























 

Un 64enne incensurato di Teggiano è stato denunciato dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, per trasporto e gestione illecita di rifiuti, reato previsto nel Testo Unico sull’Ambiente, nel corso di attività perlustrative finalizzate alla prevenzione e al contrasto dello sversamento illecito di rifiuti pericolosi nelle zone interpoderali e nelle campagne del Vallo di Diano.

L’uomo è stato sorpreso dai militari del Nucleo Radiomobile nel territorio di San Pietro al Tanagro mentre era intento a trasportare un autocarro di grossa portata con a bordo circa due tonnellate di rifiuti speciali, anche pericolosi.






Sono stati sequestrati rottami di automobili, di vecchi elettrodomestici, lattine con oli minerali esausti, vario materiale ferroso, nonché diverse batterie esaurite di camion ed auto.

Sono in corso gli accertamenti per verificare la presenza di eventuali siti per lo stoccaggio illecito di tali tipologie di rifiuti. L’Autorità Giudiziaria e l’ARPAC sono state informate per effettuare gli accertamenti di competenza.

– Miriam Mangieri –



























6 Commenti

  1. Siamo alle solite, viene punito chi dovrebbe servire come esempio alla collettività.
    Il signore sottoposto a sequestro, cercava nel suo piccolo di porre rimedio alle malefatte di altri cittadini.
    Infatti ha attivato un sistema di riciclaggio in proprio, PULENDO l’ambiente sporcato da altre persone e cercando di ricavarne un modesto guadagno.

  2. francesco says:

    Bravi e’ stato beccato colui che ha inquinato il Vallo di Diano, raccogliendo rottami x venderli a qualche sfasciacarrozze. Due tonnellate, autocarro di grossa portata e poi pena esemplare.Mentre x chi spaccia, ruba e x chi veramente inquina nessuno parla di pene esemplari.

  3. Questo signore raccoglie dai fossi, dalle case, dalle strade, due tonnellate di ferro, batterie, da portare ad un centro di demolizione auto autorizzato.

  4. Per questi criminali Ci vorrebbe una pena esemplare metterlo in una cella e buttare la chiave

    • Ma vedi come sono capaci di invertire le colpe, che vergogna, invece di riconoscere meriti, propongono qualche giorno di galera.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*