Epic Scientific Event al”Pomponio Leto”.Il fisico Giuseppe Marmo ospite al Liceo Scientifico di Teggiano





























Epic Scientific Day al Pomponio Leto Programma Epic Scientific Day Pomponio Leto

Tre giornate dedicate alla scienza e ai suoi portavoce al “Pomponio Leto” di Teggiano, che dal 13 al 15 marzo ospiterà gli appuntamenti “Epic Scientific Event” ispirati, appunto, al mondo scientifico e alle sue infinite tematiche ed applicazioni.

Saranno giornate di festa – spiega Roberto Manzolillo, docente  del Liceo Scientifico di Teggiano – organizzate e gestite dagli alunni, che saranno i veri protagonisti dell’evento. Saranno loro, infatti, a presentare gli ospiti e moderare i vari dibattiti. Tra un intervento e l’altro, inoltre, si occuperanno anche della parte musicale, quindi con un’impostazione diversa rispetto al classico convegno, più attiva e coinvolgente. Durante il primo appuntamenso si parlerà di ambiente e territorio, soprattutto della nostra zona, come il dissesto idro-geologico del Vallo di Diano, il secondo giorno sarà dedicato alla matematica e l’ultimo appuntamento vedrà un ospite d’eccezione, il professor Giuseppe Marmo, tenere una relazione estremamente interessante“.






Una tre giorni ricca di ospiti e temi importanti, a cominciare proprio dal 13 marzo con l’Avogadro Day. A partire dalle ore 15, infatti, si terrà la presentazione della giornata e del numero di Avogadro. Seguirà, a cura del geologo Emiliano Gallo, una spiegazione sui danni e i benefici dell’estrazione del petrolio. Alle 16, invece, è prevista la presentazione della “Pomponio Leto Community” da parte degli alunni Antonio Ricotta, Luca Paladino e Ivan Di Giuseppe. Alle 16.20 l’avvocato Angelo Paladino terrà una relazione sull’Osservatorio Europeo del Paesaggio, quale nuova frontiera per la tutela dell’ambiente e della salute. Alle 17 seguiranno degli esperimenti di chimica a cura degli studenti del Liceo Scientifico. Alle 17.10 il geologo Vincenzo Siervo parlerà di rischio sismico, rischio idrogeologico e i relativi scenari di pericolosità e rischio degli eventi naturali nel Vallo di Diano. Tra le 18 e le 18.30 è previsto il dibattito e la conclusione dei lavori. La moderazione sarà a cura di Antonio Cafaro.

Sulla stessa scia si colloca l’appuntamento del 14 marzo, il “Pi greco Day“, che vedrà la moderazione dei lavori da parte di Giovanni Rocco Trotta. Anche in questo caso l’inaugurazione della giornata a tema avverrà alle ore 15 con la presentazione della giornata e della famosa costante Pi greco. L’evento proseguirà, alle 15.15, con una relazione sulla Matematica e le opportunità a cura di Maria Carmela De Bonis, ricercatrice presso il Diprtimento di Matematica dell’Università degli Studi della Basilicata. Alle 15.45, invece, Carlo Cocozza terrà un discorso sul fascino della matematica, seguito dai racconti di storie e aneddoti della matematica a cura di Antonio Azzolini, docente presso il Dipartimento di Scienze dell’Università degli Studi della Basilicata. Alle 16.45 si terrà un dibattito sul tema, mentre tra le 17.15 e le 18.30 si svolgerà il “Pi greco party“, la festa della Matematica con gli studenti del “Pomponio Leto”, seguito dalla conclusione dei lavori della giornata.

L’ultimo appuntamento dell’Epic Scientific Event è previsto per il 15 marzo con il “C Day“, i cui lavori saranno moderati da Giuseppe Di Blasio. Alle ore 15 si terrà come di consueto la presentazione della giornata e della tematica del giorno, che in questo caso sarà la costante C (la velocità della luce). Seguiranno alle 15.15 gli elementi di acustica “Fisica e Musica” a cura del maestro Luigi Di  Miele. La giornata proseguirà con l’intermezzo musicale, alle ore 15.45, a cura degli alunni del Liceo Scientifico. Alle 16 saranno poi proiettate delle diapositive di Antonio Parretta, docente dell’Università di Ferrara, sul tema “Energia solare: concentratore su fotovoltaico a triplo strato, dimensioni ridotte” accompagnate dalla spiegazione del fisico Paolo Zozzaro. Alle 16.30 si terrà invece una videoconferenza con la centrale termoelettrica “Archimede” di Priolo Gargallo. Seguirà alle 17 una presentazione di Simone Paternoster e Giovanni Trotta. Attesissimo ospite del Pomponio Leto, il professor Giuseppe Marmo, fisico e docente del Dipartimento di Fisica dell’Università di Napoli “Federico II”, nonchè membro della sezione di Napoli dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, terrà una relazione sul mondo dei quanti alle 17.30, alla quale seguirà un dibattito e la chiusura dei lavori.

– Maria De Paola –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*