Energia, stangata per le bollette di luce e gas. Aumenti fino al 7,6%































Rincari in arrivo per le bollette di luce e gas.

Pur in presenza del blocco degli oneri generali elettrici, da domani, lunedì 1 ottobre, la spesa per l’energia registrerà un incremento del 7,6% per l’energia elettrica e del 6,1% per il gas naturale rispetto alla spesa del terzo trimestre. Ad annunciarlo è l’Arera, l’Autorità per l’energia.

Per una famiglia media si tratta di un aumento di 32 euro sul cosiddetto “anno scorrevole” (1 gennaio-31 dicembre 2018) per la bolletta dell’elettricità e di 61 euro per quella del metano. Vale a dire che la spesa media del 2018 sarà pari a 552 euro a famiglia per la luce e 1.096 euro per il gas.






Una decisione dettata da diversi fattori, tra cui i prezzi in salita di gas e carbone, l’impennata delle quotazioni dei permessi di emissione della Co2 e lo stop delle centrali nucleari in Francia.

Preoccupazione e allarme da parte dei consumatori per l’imminente stangata sulle bollette: “Nel 2018 le famiglie hanno subito un abnorme aumento delle bollette – spiega il Codacons – al punto che da inizio anno le tariffe del gas sono rincarate complessivamente del +13,6%, quelle della luce del +11,4. Incrementi che incidono sui bilanci familiari, specie per i nuclei più numerosi e quelli a reddito medio-basso, e che non appaiono giustificati da un reale rialzo dei costi della materia prima”.

– Claudia Monaco –

 

 





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*