Emergenza sangue in Basilicata. L’accorato appello ai donatori lucani di Avis e Fidas Rocco Monetta, presidente regionale Avis:'Chiediamo uno sforzo importante'















Le malattie non vanno mai in vacanza e di sangue c’è sempre grande necessità. Specialmente in questi giorni, dove la carenza di sangue in Basilicata si è accentuata, tanto da portare Avis e Fidas a lanciare un accorato appello ai donatori lucani.

Sono tanti i malati che necessitano di trasfusioni e non diminuiscono gli interventi chirurgici.

Il sangue disponibile è già abbinato, chiediamo uno sforzo importante ai donatori lucani – ha commentato Rocco Monetta, presidente regionale Avis – sono state organizzate donazioni straordinarie, ma purtroppo non basta. Ci potrebbe essere un’emergenza e la scorta ordinaria potrebbe non bastare. Da qui l’appello ai lucani a donare”.





Appello sottoscritto anche dal presidente della Fidas Pancrazio Toscano. In Basilicata è possibile donare sangue intero e plasma recandosi presso i punti di raccolta accreditati presenti in tutta la regione oppure nel centro di raccolta dell’Avis a Potenza in via Ciccotti o nei centri trasfusionali degli ospedali. Le piastrine si possono donare solo a Potenza, Melfi e Matera.

Dopo l’impegno estivo ai donatori è richiesta un’altra grande risposta per affrontare una problematica seria e molto sentita. Per donare bisogna avere minimo 18 anni e massimo 65, e bisogna pesare più di 50 kg.

– Claudio Buono –

















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*