Eboli, finanziamento del depuratore di Coda di Volpe. Il Gruppo Pd:”Percorso avviato grazie a noi”

































Con decreto dirigenziale della Direzione Generale Ciclo Integrato delle Acque e dei Rifiuti per l’Ambiente della Regione Campania sono stati approvati i criteri e gli indirizzi per la gestione del finanziamento per la realizzazione del progetto dell’ASIS denominato “Ripristino e rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione di Coda di Volpe” di Eboli per un importo complessivo di 8.865.950 euro finanziato con fondi FSC.

Un altro passo avanti – fanno sapere dal Gruppo Consiliare Pdfondamentale per la realizzazione di questa importante infrastruttura che i cittadini di Eboli e dell’intera Piana del Sele attendono venga realizzata al più presto. Questo grazie alla volontà e all’impegno politico del PD a livello locale, provinciale e regionale che ha recepito le istanze dei cittadini ebolitani”.

La Regione Campania con il finanziamento dell’impianto di depurazione che verrà realizzato a breve consente al territorio ebolitano di completare il ciclo delle acque reflue e degli scarichi fognari che verranno finalmente depurate prima di essere immesse in mare.






Un percorso virtuoso avviato e portato avanti con successo dalla Regione Campania e dall’ASIS – continuano i rappresentanti del Gruppo – anche a seguito delle nostre continue sollecitazioni al Presidente De Luca, al Vicepresidente Fulvio Bonavitacola e al Consigliere Luca Cascone, grazie al quale il nostro territorio vedrà finalmente il completamento del ciclo delle acque reflue e degli scarichi”.

Con la realizzazione di questa importante opera si potranno assicurare la salubrità delle acque e dell’ambiente, fondamentali per migliorare da un lato le qualità delle produzioni agricole realizzate sul territorio e dall’altro poter accrescere l’attrattività turistica della costa.

– Miriam Mangieri –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*