Eboli: aggredito violentemente e inseguito, nipote del boss costretto a rifugiarsi in ospedale





































Giovanni Maiale junior, nipote del noto boss omonimo di Eboli, sarebbe stato violentemente aggredito nella giornata di ieri in via Tavoliello da due commercianti del posto.

Maiale, mentre era in compagnia di un’altra persona, è corso in ospedale per scappare ai suoi aggressori. Secondo quanto trapela l’uomo è stato aggredito a colpi di randello, subendo traumi agli arti superiori e altre lesioni su tutto il corpo.

L’aggressione è stata consumata vicino ad un esercizio commerciale in seguito ad un acceso diverbio. Così il nipote del boss, dopo una fuga attraverso alcune strade cittadine, ha dovuto rifugiarsi all’interno del Pronto Soccorso dell’ospedale “Maria Santissima dell’Addolorata”, soccorso dall’amico che era con lui. Per la vittima i medici hanno stabilito venti giorni di prognosi.







Sulla vicenda stanno invece indagando i Carabinieri della Compagnia di Eboli, agli ordini del Capitano Luca Geminale, che dovranno ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

– Chiara Di Miele –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*