“E’ fatto giorno”, inaugurata a Padula la mostra dedicata al pittore lucano Luigi Guerricchio Firmato il protocollo d’intesa tra l’Associazione Monte Pruno Giovani e l’Associazione Faq-Totum



































Si è svolta ieri, presso il refettorio della Certosa di San Lorenzo a Padula, la conferenza stampa di presentazione ed inaugurazione della mostra inedita “E’ fatto giorno” dedicata al pittore lucano Luigi Guerricchio, descritta attraverso i versi poetici di Rocco Scotellaro. Progetto nato dalla collaborazione tra l’Associazione Faq-Totum di Sassano e l’Associazione Monte Pruno Giovani in collaborazione con l’ACAMM-Rete Museale, la Regione Campania, il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e la Comunità Montana Vallo di Diano. Presenti, tra gli altri, Antonella Inglese, presidente dell’Associazione Faq-Totum, Antonio Mastrandrea, presidente della Monte Pruno Giovani, il professor Gianfranco Aiello, presidente della rete museale “Musei Aiello Moliterno”, Antonio Guerricchio, nipote dell’artista Luigi.

“E’ fatto giorno” la poesia del lucano Rocco Scotellaro diventa così il titolo di una mostra dedicata al pittore materano. Il poeta prima e il pittore poi si fanno portavoce di una realtà sofferta e drammatica che avverte il bisogno di riscatto. Diverse opere, tra tele, incisioni e litografie, si susseguono lungo le pareti simultaneamente alle poesie, che sarà possibile leggere ed ascoltare tramite uno smartphone, grazie alla lettura dei QR-Code.

Per noi è un onore aver dato il nostro contributo alla realizzazione di questa mostra – ha dichiarato Mastrandrea – mi complimento con l’associazione Faq-totum che grazie all’impegno, la costanza e la professionalità ha contribuito alla realizzazione del progetto. Questo è uno degli esempi positivi che vanno lanciati all’interno del nostro territorio: giovani che si uniscono per promuovere l’arte”.







Firmato il protocollo d’intesa tra l’Associazione Faq-Totum e l’Associazione Monte Pruno Giovani. “Si tratta di un protocollo volto a dare continuità a questa iniziativa che abbiamo inaugurato con questa mostra – ha sottolineato Antonella Ingleseha l’obiettivo di valorizzare la cultura soprattutto attraverso l’arte e l’innovazione tecnologica, peculiarità della nostra associazione, trovando un valido alleato nella Monte Pruno Giovani”.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 4 giugno in concomitanza con gli orari di apertura e chiusura della Certosa di San Lorenzo.

Gianluca Calenda

 

 

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*