Due statue della Madonna delle Lacrime rubate a Montecorice. Arriva l’appello a “Chi l’ha visto?” Alvaro Tortora, nipote dei costruttori che donarono le statue ex voto:"Aiutateci a rintracciarle"

































Nel maggio del 2015 a Montecorice, nel Cilento, fu rubata la statua della Madonna delle Lacrime, fatta realizzare più di venti anni fa da una famiglia di costruttori del posto come ex voto dopo una grazia ricevuta. La statua, prima di essere trafugata da ignoti, era stata apposta in un’edicola in località Rive Rosse.

Subito dopo la denuncia del furto avvenuta tre anni fa i Carabinieri si misero alla ricerca della statua per restituirla alla comunità di Montecorice, ma fino ad oggi dell’opera non si sono trovate tracce. Per questo motivo Alvaro Tortora, nipote dei costruttori che fecero realizzare la statua della Madonna delle Lacrime, si è rivolto al programma di Raitre “Chi l’ha visto?” e, in un appello video, ha raccontato la spiacevole vicenda di cui indirettamente è rimasta vittima la sua devota famiglia e i nonni, Alvaro e Vera. 






La famiglia Tortora dopo il furto ha provveduto a sostituire la statuina, ma quest’anno si è verificato un secondo, simile furto dopo pochi giorni dalla morte di Alvaro e Vera, scomparsi a distanza di cinque giorni l’uno dall’altra.

Con l’aiuto di tutta la comunità i miei nonni avevano realizzato questa cappella – racconta Alvaro Tortora – mi rivolgo a tutti, per aiutarci nel rintracciare queste statuette, perchè abbiamo già pronta un’altra Madonnina che possa sostituirle, ma per noi è importante ritrovare le altre due“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

18/5/2015 – Montecorice: rubata la statua della Madonna delle Lacrime





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*