Dopo il reset dell’esecutivo il primo cittadino di Capaccio nomina vicesindaco e componenti della Giunta





































Il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo, dopo aver resettato l’esecutivo, ha provveduto a ricomporre il quadro dell’organigramma della Giunta comunale, nominando vicesindaco e componenti.

Dopo l’uscita degli assessori Teresa Palmieri e Giuseppe Troncone, sono stati confermati all’interno dell’esecutivo gli assessori Maria Antonietta Di Filippo, Claudio Aprea e Franco Sica. Nuovo componente della Giunta è, invece, Annalisa Gallo, già consigliere comunale della squadra Palumbo. Al suo posto in Consiglio comunale entra Pasquale Accarino.

Maria Antonietta Di Filippo è stata nominata vicesindaco con delega ai Rapporti Asl Salerno e Rapporti Consorzi Intercomunali. Annalisa Gallo è stata, invece, nominata assessore con delega alle Politiche Sociali, Piano di Zona, Sanità e Farmacie Comunali. Claudio Aprea manterrà l’assessorato alla Cultura, Innovazione Sociale e Programmazione Europea, mentre Franco Sica manterrà le sue competenze sulla Pubblica Istruzione, Sport e Tempo libero, Edilizia Sportiva e Scolastica e Carnevale.




Le deleghe, precedentemente in carica agli assessori Teresa Palmieri e Giuseppe Troncone, saranno in capo al sindaco, Franco Palumbo.

Ringrazio ancora una volta pubblicamente il vicesindaco, Teresa Palmieri, per la passione e per la competenza con cui si è spesa per la nostra Città, e l’assessore al Bilancio, Giuseppe Troncone, per il lavoro svolto in questo anno – commenta il sindaco Palumbo – Non si tratta di una bocciatura, ma di scelte condivise da tutta la squadra, assessori e consiglieri, al fine di rinnovare l’impulso all’azione amministrativa. Abbiamo tante sfide importanti da affrontare nei prossimi mesi e l’esecutivo avrà dei compiti ben precisi e delle scadenze da rispettare. Rinnovando la mia più totale fiducia all’esecutivo, faccio un augurio di buon lavoro anche al neo assessore Annalisa Gallo, giovanissima e competente, che sicuramente saprà dare un ulteriore slancio alla nostra azione, oltre a quanto già fatto nelle vesti di consigliere. Resta ora libera un’ultima posizione, il cui profilo dovrà soddisfare competenze politiche e amministrative”.

– Paola Federico –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*