Disservizi e interruzioni del segnale Rai a Villa d’Agri. Dopo la class action continuano i disagi Filippo Massaro del Comitato Sviluppo Aree Interne:"A cosa serve pagare il canone Rai?"





























Proseguono i disservizi della Rai a Marsicovetere e nella frazione di Villa d’Agri, anche a distanza di un mese dalla denuncia pubblica della Csail, il Comitato per lo Sviluppo delle Aree Interne Lucane, che, tramite il presidente Filippo Massaro ha denunciato i continui disservizi per le trasmissioni televisive Rai, mentre per tutti gli altri canali televisivi, anche quelli non a pagamento, non si verifica alcun problema.

“Nonostante la nostra segnalazione che risale ad alcune settimane fa, dando seguito a numerose proteste precedenti – ha sottolineato Massaro – i disservizi per le regolari trasmissioni televisive della Rai a Villa d’Agri proseguono e non trovano alcuna sensibilità da parte degli organi tecnici ed amministrativi nonostante nel centro della valle tutti pagano regolarmente il canone”.

Secondo Massaro non possono essere certamente un alibi le particolari condizioni meteo. I residenti di Villa d’Agri e Marsicovetere quotidianamente assistono ad interruzioni continue nelle trasmissioni dei canali Rai: le trasmissioni si interrompono nel giro di pochi minuti e compare sullo scherma la classica scritta “mancanza di segnale” per poi riprendere e nuovamente interrompersi.








“I cittadini – ha aggiunto Massaro – si chiedono anche a cosa serve pagare il canone Rai se poi le immagini che dovrebbero apparire nitide sullo schermo del televisore, risultano invece disturbate o, addirittura, assenti. Rivolgiamo un invito all’Amministrazione comunale, affinché ponga in essere ogni iniziativa utile”.

– Claudio Buono –


  • Articolo correlato:

22/02/2018 – Disservizi e interruzioni del segnale Rai a Villa d’Agri. Parte la class action dei cittadini





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*