“Diminuzione della spesa per chi produce meno rifiuti”. A Buonabitacolo approvata la Tari 2018 Assente in Consiglio la minoranza





























Consiglio Comunale di Buonabitacolo marzo 2018Si è tenuta questo pomeriggio, a Buonabitacolo, la seduta lampo del Consiglio comunale convocato in sessione straordinaria.

Tra i punti discussi all’ordine del giorno e che hanno registrato l’assenza della minoranza consiliare, l’approvazione del Piano Economico Finanziario inerente alla Tassa sui Rifiuti e relative tariffe per l’anno 2018.

“Si è cercato – ha sottolineato il sindaco Giancarlo Guerciodi contenere i costi e attuare un principio di equità fino ad oggi assente. Alla base della tassa, non solo i metri quadrati dell’utenza ma anche il numero di componenti per nucleo familiare. Lo scopo è far pagare chi più produce rifiuti e abbattere il costo a chi produce di meno. Siamo riusciti ad avviare un discorso di riorganizzazione e gestione del servizio rifiuti con un risparmio di circa 1.500 euro al mese, che a fine anno potranno diventare una cifra consistente. Si tratta di un lavoro significativo“.








“Passeremo da una tariffa piatta a una più puntuale – ha sottolineato il consigliere con delega all’Ambiente, Nicola Galatroabbiamo dimezzato con un costo di un euro a metro quadrato, con un lieve aumento sulla persona. Si tratta di un primo passo che punta a far abbattere sempre più i costi di gestione”.

Il punto è stato poi approvato con l’astensione del consigliere Domenico Vassallo.

Approvato all’unanimità anche il Regolamento relativo alla privacy, riguardante il trattamento dei dati personali e la presa d’atto del Servizio Civile che avrà valenza universale, permettendo alle unità impegnate di svolgere progetti anche fuori dai confini nazionali e assimilare esperienze in realtà estere.

Via libera, all’unanimità, alla nascita della Scuola Superiore che interesserà l’Istituto Comprensivo di Sanza-Buonabitacolo. L’Assise ha infatti approvato la delibera che riguarderà l’istituzione di un corso di studio agroambientale a Sanza.

– Claudia Monaco –

 





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*