Il Covid-19 ha cambiato la vita di tanti, anche la mia e più di quanto si possa immaginare. Ho intensificato come possibile la mia attività parlamentare e non mi sono tirato indietro di fronte a specifiche necessità, poi leggo che cinque deputati hanno usufruito del bonus di 600 euro per le Partite Iva. E penso che è una vergogna. Inaccettabile e ingiustificabile”. Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, parlamentare di Forza Italia e tra i fondatori dell’Associazione Voce Libera, in merito alla notizia di queste ore che fa discutere il Paese intero.

Cinque deputati hanno fatto richiesta all’Inps per ottenere i 600 euro introdotti dal Governo in piena emergenza Covid per le partite Iva che a marzo e aprile si sono trovate in difficoltà a causa del lockdown. L’ufficio dell’Inps che si occupa di individuare anomalie e frodi se ne è accorto.

Conosco professionisti che si sono fatti mille scrupoli e domande prima di presentare la richiesta all’Inps, mentre cinque deputati, senza pudore né vergogna, hanno invece incassato i soldi. Ora possono fare solo una cosa: li restituiscano e chiedano scusa. Io non ci sto ad essere assimilato a tali personaggi” conclude l’onorevole Casciello.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*