Il Comune di Sapri per la prima volta alla Borsa Mediterranea del Turismo Il sindaco Antonio Gentile: "La partecipazione conferma la volotà di rafforzare una proposta turistica appetibile"































Il Comune di Sapri parteciperà quest’anno per la prima volta alla Borsa Mediterranea del Turismo, un evento internazionale, giunto alla sua 22^ edizione, che si svolgerà dal 23 al 25 marzo a Napoli.

Si tratta della prima manifestazione internazionale primaverile del settore turistico al quale la città della Spigolatrice parteciperà come comune indipendente, senza nessun accreditamento con le varie associazioni operanti nel settore.

Daniela GrippoTutto questo grazie all’approvazione del progetto redatto dalla dottoressa Daniela Grippo da parte della Regione Campania, che aveva precedentemente istituito un bando in materia. Il progetto presentato si basava sull’offerta turistica e promozionale del territorio saprese, allargato dalla dottoressa Grippo all’intero Golfo di Policastro e grazie al quale il Comune di Sapri avrà a disposizione uno spazio proprio all’interno dello stand istituzionale della regione Campania, che gli permetterà di confrontarsi per tre giorni con tutti gli operatori del settore.





Sono molto orgogliosa di aver collaborato con il comune di Sapri – dichiara Daniela Grippo – Si tratta di una importante vetrina per il comune, che potrà intrattenere relazioni con i vari territori presenti all’evento e con i vari operatori, in primis quelli della Regione Campania, per poi interloquire con operatori nazionali e internazionali. Sarà presente infatti anche l’Argentina come ospite internazionale“.

Antonio GentileMolto soddisfatto della partecipazione di Sapri alla Borsa Mediterranea del Turismo è il sindaco Antonio Gentile: “La partecipazione alla fiera di Napoli conferma la linea della nostra amministrazione e cioè rafforzare una proposta turistica appetibile,al fine di avviare interessanti iniziative di carattere turistico, sociale e culturale“.

– Maria Emilia Cobucci –





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*