Celebrata a Salerno la cerimonia per il 166° anniversario della fondazione della Polizia di Stato



















Questa mattina, presso il Chiostro del Duomo di Salerno, si è celebrata la cerimonia per il 166° anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

All’inizio della cerimonia è stato letto il messaggio del Capo della Polizia di Stato, Franco Gabrielli: “Questa giornata è una ricorrenza importante che ci consente di delineare il bilancio del lavoro realizzato fino a qui e predisporre il lavoro per il futuro. In questo anno è stato profuso un alto impegno sul piano della sicurezza“.

Ha fatto seguito la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.






Lo slogan della cerimonia è “Esserci Sempre” un motto che accompagna la Polizia di Stato nei momenti più importanti del lavro svolto sul territorio per la sicurezza dei cittadini.

Alla cerimonia erano presenti le cariche istituzionali della Provincia di Salerno e, tra essi, il Vicario del Questore, Pio Amoriello, che ha sottolineato lo straordinario impegno della Polizia di Stato durante le numerose e versatili azioni svolte sul territorio. “Un grande sforzo degli uomini e delle donne della Polizia di Stato che hanno fatto proprio questo lavoro per consentire sicurezza attraverso la vicinanza alla popolazione“.

A fine cerimonia sono stati consegnati diversi encomi a uomini e donne della Polizia delle sedi della Provincia di Salerno perché si sono distinti in attività di servizio, tra cui 4 agenti della Caserma della Sottosezione della Polizia Stradale di Sala Consilina per aver effettuato, con “spiccate capacità professionali e notevole intuito investigativo, un’operazione di Polizia Giudiziaria che si è conclusa con l’arresto di un responsabile di tentato omicidio nei confronti di una cittadina moldava“.

La cerimonia è terminata con l’Inno d’Italia cantato dal coro dei bambini del Teatro Verdi.

– Rosanna Raimondo –

 























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*