Calcio. Il Valdiano parte con una Manita. La Battipagliese demolita ed umiliata 5-1



















Il nuovo anno per il Valdiano parte con il botto o meglio con una “Manita” mostrata ad una nobile decaduta del calcio campano come la Battipagliese, crollata sotto i colpi del team caro al patron Carmine Cardinale che, dopo aver chiuso l’anno con una sconfitta amara con la capolista Agropoli aveva tanta voglia di ripresentarsi al meglio. A giudicare da come sono andate le cose, bisogna dire che la lunga pausa per le festività natalizie è stata salutare.

Una vittoria quella centrata dai ragazzi del trainer Vincenzo Criscuolo, che non è stata mai messa in discussione e che si è cominciata a materializzare già dopo soli 120 secondi quando Siciliano, ha sbloccato il risultato poi messo al sicuro da Sorriso.

Nella ripresa si è completata la goleada con le griffe di Della Femina, Aracri e Petriccione. Solo allo scadere e prima del triplice fischio le zebrette dell’ex di turno Pasquale Santosuosso, molto contestato dai suoi tifosi giunti a Casalbuono, hanno trovato la rete con Troiano per il 5-1 finale.






Una vittoria limpida che rilancia le quotazioni degli azulgrana i quali, restano sempre nel gruppo play off e si avvicinano alla vetta in mano all’Agropoli che però, deve rallentare dopo il pari casalingo con la Virtus Avellino prossima avversaria proprio del Valdiano. Una vittoria che lascia ben sperare ma che non fa abbassare la guardia all’allenatore Criscuolo, il quale in un messaggio rivolto ai suoi ha twittato: “restano 14 battaglie, 1400 minuti, se abbiamo gli attributi bisogna vincere sul campo della Virtus Avellino”.

Un chiaro segnale che i tifosi valdianesi sperano venga recepito da Farano e company. Intanto una buona notizia arriva sul fronte campo: almeno per il momento le sedute di allenamento si svolgeranno all’Osvaldo Rossi di Sala Consilina. Si parte martedì, in attesa di poter utilizzare l’impianto anche per le gare ufficiali.

– Gerardo Lobosco –





















Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*