Per il calcio dilettantistico della Campania dalla prossima stagione parte l’Era Telematica A Sala Consilina presentato il Corso formativo























Per i dilettanti del calcio della Campania, a partire dalla prossima stagione 2018/19, entra in scena l’era telematica, ossia tutte le procedure riguardanti le attività sportive, dall’iscrizione al campionato, dai tesseramenti dei calciatori per passare agli svincoli e tutto il resto, dovrà avvenire solo attraverso la via telematica con il procedimento della firma elettronica che sarà disponibile dal prossimo 1° giugno.

Il progetto mira a rendere meno gravoso il compito delle società che, con la nuova stagione agonistica, non saranno più tenute ad inviare documenti in forma cartacea e non dovranno più recarsi presso le Delegazioni per la consegna di tutta la documentazione.

Per favorire la conoscenza di questa nuova forma telematica e per sbrigare tutte le pratiche, il Comitato regionale della Federcalcio, con in testa il presidente Salvatore Gagliano, ha promosso una serie di incontri formativi nelle varie aree della Regione.






Ieri la Delegazione di Salerno, capeggiata dal presidente Vincenzo Faccenda, ha fatto tappa a Sala Consilina, nell’aula consiliare a Palazzo di Città, dove circa 20 società del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro hanno potuto seguire la lezione del consigliere del Comitato Campania Marco Vigliotta e del componete del comitato provinciale Gerardo Gargiulo, che con grande professionalità hanno illustrato agli intervenuti le nuove modalità per far parte della famiglia del calcio regionale campano.

Tutti i dirigenti hanno accolto con favore la nuova introduzione e si sono detti pronti a sposare la nuova era telematica introdotta dal Comitato Campania.

Soddisfatto per la buona riuscita dell’incontro il delegato provinciale Faccenda, il quale alle società non presenti ha dato appuntamento al prossimo incontro in programma venerdì 16 marzo alle ore 18 a Castelnuovo Cilento.

–  Gerardo Lobosco –

 

 



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*