Caggiano: Francesco Pucciarelli, affetto da SLA, racconta la sua storia nelle pagine di un libro Questa sera la presentazione di "Pensieri Sla.cciati. SLA silenziosa ladra di Anime"



































“Pensieri Sla…cciati. SLA silenziosa ladra di Anime” è un libro scritto da Francesco Pucciarelli, 54enne di Caggiano che nel 2014 ha scoperto di essere affetto da sclerosi laterale amiotrofica (SLA).

“Nel momento in cui ho saputo di essere ammalato di SLA, ho iniziato a pensare al modo in cui affrontare la malattia e soprattutto come sopravvivere a questa patologia invalidante. Ho iniziato a scrivere i miei pensieri, del resto ho sempre amato leggere e anche in passato ho scritto delle poesie – racconta Francesco – Scrivendo i miei pensieri quotidiani ho cercato di trovare un punto di equilibrio per convivere con la malattia e non subirla e ho raccontano il mio percorso fatto di tappe in cui si rispecchiano le sensazioni maturate nei giorni”.

Il libro si presenta come una raccolta di riflessioni, accompagnate da foto suggestive e termina con 3 poesie che Francesco ha scritto per i compaesani emigrati in Europa e nelle Americhe.







“Ho scritto queste pagine con toni leggeri e confidenziali, ci sono note di ilarità e ironia, e soprattutto sono racchiuse tutte le meditazioni sulla vita che hanno pervaso i miei pensieri. Anche il titolo ha un particolare significato: i pensieri che affollano la mente sono tanti e non riguardano solo la malattia, perché la SLA ti lega fisicamente ma non mentalmente – conclude Francesco- Per me scrivere è un modo per sentirmi utile e tra le righe c’è una nota di speranza per i malati di SLA e i loro familiari. Come ho scritto in una delle pagine:’Ma ciò nonostante, la partita non è finita, bisogna rialzarsi, stringere i denti, provarci e riprovarci ancoraì”.

Questa sera Francesco presenterà il suo libro nel corso dell’evento “Pandemie e altre dicerie” presso l’atrio del Municipio di Caggiano.

– Rosanna Raimondo –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*