In pochi giorni la Giunta comunale di Buonabitacolo assiste al secondo cambio di ruoli. Il sindaco Elia Rinaldi, infatti, con un decreto ha revocato la nomina di assessore e di vicesindaco a Barbara Lapenta, con relative deleghe (Personale, Contenzioso, Legalità e Trasparenza).

E’ “venuto meno il rapporto fiduciario“. Questa la motivazione del decreto di revoca che, si legge, “in alcun modo possa intendersi avere una valenza sanzionatoria” e con cui si ribadiscono “la stima e l’apprezzamento per l’impegno profuso” dalla Lapenta nel ricoprire l’importante ruolo di braccio destro del primo cittadino fino all’atto che sostanzialmente recide non solo il rapporto istituzionale tra i due, ma anche l’azione dell’ormai ex vicesindaco nell’organo esecutivo dell’ente.

Funzioni ricoperte da Barbara Lapenta fino al venir meno dell’elemento fondante del rapporto tra le due cariche principali (la fiducia, appunto) e che sono in seguito state attribuite al neo assessore Lucia Paola D’Alessio, che solo pochi giorni fa aveva ricevuto da Rinaldi le deleghe all’Ambiente, Artigianato, Attività produttive e Agricoltura. La nomina della D’Alessio in Giunta era quasi fisiologicamente scaturita dalla revoca del decreto di nomina dell’assessore esterno Carlo Bianco disposta lo scorso 18 febbraio (scelta questa giustificata da Rinaldi nell’ultimo Consiglio comunale come azione che favorisce una naturale turnazione nei ruoli e la consequenziale esperienza di tutti i consiglieri in Giunta).

La revoca di Barbara Lapenta dall’esecutivo, con efficacia immediata, fa sì che le attività inerenti alle sue deleghe facciano per il momento capo al sindaco fin quando non verrà nominato un nuovo assessore (la Giunta a Buonabitacolo si compone infatti di due assessori oltre al Sindaco).

– Chiara Di Miele –


  • Articoli correlati

2/3/2016 – Buonabitacolo: il sindaco Rinaldi nomina un nuovo assessore. Si tratta di Lucia D’Alessio

21/2/2016 – Buonabitacolo: troppe assenze, il sindaco Rinaldi revoca le deleghe all’assessore Bianco


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*