Buonabitacolo: domani la II edizione del “Malafest” dedicato alle band emergenti























Si terrà domani, sabato 18 agosto, in Piazza Agorà a Buonabitacolo la II edizione di “Malafest”.

Malafest è un evento musicale atto a creare uno spazio in cui esibirsi per chi si vuole mettere alla prova ed esporsi per la prima volta.

E’ previsto un service più professionale, che raramente si trova nei locali o bar dove si prestano a suonare musicisti emergenti. Si vuole inoltre anche stimolare gli appassionati a esporsi, per arricchire lo scenario musicale del territorio ma anche per affermare che è possibile divertirsi in un modo incredibilmente sano e bello.







La scelta di affidare il ruolo di protagonista della giornata alla musica – spiegano gli organizzatori – è perché crediamo fermamente che sia da sempre un importantissimo canale di espressione personale e sociale per i giovani. Spesso emergere nel nostro territorio non è semplice, da questa posizione il nostro obiettivo è quello di far conoscere i giovani talenti che il nostro territorio possiede e dar voce a tutti coloro che vogliono far conoscere la propria musica”.

L’evento è stato suddiviso in 3 fasi, con l’idea di organizzare un vero e proprio contest musicale che spazi nei vari generi. Nella prima fase pomeridiana si esibiranno band emergenti del territorio, dal rock, al blues, all’hip-hop, successivamente nella serata è previsto un “Contest rap”.

Si potrà ascoltare tanta buona musica e differenti generi accompagnati dall’aperitivo “Spritz party”.

Saranno presenti: Dark Feeling, Noxilente, Molo 13, Shuffle, Petofetish blues band,Easy, Inco, il Falsaro, Jeordie, DHB Double Haitch Crew.

Il “Contest Rap”, sarà invece una gara in cui tutti i rapper singoli o in gruppi potranno iscriversi gratuitamente competendo con i propri brani. Il vincitore sarà ospite del programma Snapback in cui potrà lanciare il proprio brano. Nella giuria gli speaker del programma e il rapper campano Patto MC.

Al termine il live dell’artista.

– Claudia Monaco –



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*