Buonabitacolo: Antenna Ericsson. Grande partecipazione alla manifestazione “No Antenna”

























Si è svolta ieri pomeriggio, nel centro abitato di Buonabitacolo, la manifestazione pubblica, organizzata dal comitato “No antenna”, per protestare contro la costruzione di un ripetitore di 34 metri, costituito da 6 antenne e 3 parabole, che la Società Ericsson avrebbe intenzione di installare in località Pennino, una zona a ridosso delle scuole e del centro abitato e circondata da numerose abitazioni.

Il corteo, formato da quasi tutta la cittadinanza e soprattutto da moltissimi bambini, è partito dalla Villa comunale San Biagio e, nonostante le avverse condizioni meteo, ha attraversato numerose  strade del paese, al grido forte e deciso delle mamme e dei propri figli “onda su onda il paese affonda”.

Presenti alla manifestazione, a dare il proprio contributo morale ma anche la proprio esperienza in merito a vicende analoghe, anche il Comitato “No Terna” di Montesano Sulla Marcellana e il Comitato di San Giovanni a Piro, entrambi segnati da una dura battaglia contro infrastrutture simili a quelle che vorrebbero insediarsi a Buonabitacolo.







Il corteo si è concluso presso la Biblioteca Comunale dove si è svolto un dibattito durante il quale è stato esplicato tutto l’iter della vicenda e in particolare è stata presa visione sia della perizia svolta dal professor Luigi Maximilian Caligiuri in merito all’impatto ambientale che potrebbe avere una costruzione del genere; il sindaco Beniamino Curcio, inoltre, ha illustrato a che punto è la burocrazia sulla questione Ericsson, sottolineando che è stata avviata la procedura per il ricorso in Consiglio di Stato e che, attualmente, gli unici terreni rimasti proponibili, di proprietà comunale, si trovano nel territorio di Sanza.

Il comitato, in rappresentanza di tutta la popolazione presente, ha ribadito il “no” secco a qualsiasi tipo di installazione di antenne nel territorio appellandosi al principio di precauzionalità, sancito sia nella perizia che nelle varie ricerche scientifiche in merito all’argomento.

– Sara Maggio –

 


 



























Comments are closed.