Buccino: Paura sullo sversamento liquami nel depuratore. La CGS risponde:”Tutto secondo legge”



















Paura fra i cittadini dell’area del cratere sullo sversamento dei liquami neld epuratore ubicato nella zona industriale di Buccino. Paura che corre soprattutto su Facebook, sollevando dubbi e perplessità circa gli sversamenti effettuati dalla società CGS che gestisce i depuratori delle aree industriali ASI di Buccino, Palomonte, Contursi Terme e Oliveto Citra, sulla presunta presenza di liquami provenienti dall’Ilva di Taranto nell’impianto di depurazione della Zona Industriale di Buccino: “Come mai i camion scaricano anche in ore notture presso l’impianto di Buccino e nessuno ne sa nulla? Che notizie si hanno in merito allo sversamento di fanghi provenienti dall’Ilva di Taranto che arrivano nelle vasche di depurazione di Buccino?”, si chiede, fra i tanti,  Vito Tortoriello.

In merito alle polemiche, il sindaco di Buccino, Nicola Parisi, si è subito adoperato nel chiedere risposte immediate alla CGS,  che non sono mancate ad arrivare. “I dubbi sollevati sulla questione, sono del tutto privi di qualsiasi fondamento, volti a creare inutile allarmismo” risponde l’Ing. Domenico Sicignano, direttore Tecnico CGS Salerno srl . Nella nota indirizzata al Comune, l’ingegnere spiega che una delibera della Regione Campania, vieta totalmente lo smaltimento di rifiuti liquidi da parte di impianti provenienti da altre Regioni, diverse dalla Campania. Sulla presenza di cinque automezzi nell’area industriale di Palomonte nella mattina di domenica 9 febbraio alle ore 3.30, spiega: “Tali sversamenti sono stati dettati dalle esigenze della discarica di Parapoti che, secondo quanto previsto dalla legge circa le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati con i relativi divieti di orario fissati dalle 8 alle 22 di domenica, per i veicoli di massa superiore a 7.5 t, l’attività lavorativa è stata svolta dalle 4 alle 7, come accertato anche dal Corpo Forestale dello Stato. È necessario, inoltre, precisare che presso l’Area di Buccino, non stati mai effettuati scarichi notturni, nemmeno di domenica. Per tutelare l’immagine dell’azienda – conclude – adiremo le vie legali”.

– Mariateresa Conte –







 























Comments are closed.