Bloccati con lo yacht in una rete da pesca nel mare di Sapri. Turisti salvati dalla Guardia Costiera



























Una brutta disavventura, risolta però nel migliore dei modi, ha riguardato venerdì notte uno yacht battente bandiera americana che per alcune ore è rimasto intrappolato con l’elica del motore in una rete da pesca a 6 miglia dal Porto di Sapri.

L’imbarcazione, con a bordo una coppia di calabresi, è partita da Amalfi per dirigersi a Maratea: un imprevisto, dovuto dalla presenza al largo di Sapri di una rete da pesca molto lunga e di maglia larga, ha bloccato improvvisamente i turisti lungo il litorale saprese.

La coppia, che si è resa subito conto del problema, ha lanciato immediatamente la segnalazione di SOS alla Capitaneria di Porto di Marina di Camerota. Giunti sul posto gli uomini della motovedetta condotti dal maresciallo Mario Sabatino, hanno tempestivamente risolto il problema e hanno aiutato l’imbarcazione a riprendere la navigazione.







Lo yacht, successivamente è stato scortato dagli uomini della Capitaneria fino al Porto di Sapri, operazione quest’ultima necessaria per assicurare che non ci fosse più alcun problema per l’imbarcazione che era rimasta bloccata per alcune ore.

Giunti al Porto e dopo i dovuti controlli, la barca è stata accolta dagli operatori portuali di Sapri per riprendere poi la navigazione.

– Maria Emilia Cobucci –



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*