Blitz dei NAS all’ospedale di Battipaglia. Carenze igieniche nel reparto di Ostetricia e Ginecologia





































Carenze igieniche nel reparto di Ostetricia e Ginecologia all’ospedale di Battipaglia.

E’ quanto constatato dai NAS di Salerno, Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma, durante un controllo igienico-sanitario nei locali del nosocomio “Santa Maria della Speranza” avvenuto ieri.

Sembrerebbe che l’Unità, interessata da lavori di ristrutturazione e ispezionata dai Carabinieri del Nas di Salerno, diretti dal maggiore Vincenzo Ferarra, sia stata trovata sporca e piena di polvere. In alcuni locali, addirittura, sarebbero state individuate delle ragnatele. Nel reparto, inoltre, sarebbero state trovate delle mattonelle lesionate e pericolose, perché non fissate saldamente al solaio.







Dopo il blitz delle Forze dell’Ordine, numerose sarebbero le modifiche e i miglioramenti ai locali che i Nas avrebbero intimato di apportare, come il divieto di passaggio e di sosta nella zona interessata dai lavori, l’intensificazione della sanificazione dei reparti, la rimozione di apparecchiature fuori uso o non utilizzate, la sostituzione dei carrelli con punti di ruggine, i rappezzi di intonaco alle pareti in materiale lavabile e disinfettabile e la reistallazione dei pannelli alla controsoffittatura assente o non idonea, oltre che la sostituzione delle piastrelle lesionate.

I controlli si sono svolti con la collaborazione del Dipartimento di Prevenzione della Asl Salerno, coordinato dal dottore Domenico Della Porta.

Già il mese scorso lo stesso ospedale era stato sottoposto a controllo dei Nas per carenze igienico-sanitarie presso la sala mensa del nosocomio, per questo chiusa dai Carabinieri e, successivamente al restauro, riaperta per il ripristino delle condizioni igieniche necessarie.

– Maria De Paola –


  • Leggi anche:

08/03/2018 – Ristrutturata dopo la chiusura dei Nas. Riprende a funzionare la mensa dell’ospedale di Battipaglia

 

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*