Altavilla Silentina: sequestrata un’azienda di buste in plastica



























carabinieri tutela ambienteI Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone, ad Altavilla Silentina, hanno apposto i sigilli di sequestro ad una nota attività produttiva industriale del posto, ed in particolare una locale attività di produzione e commercializzazione di buste in plastica.

L’attività di polizia giudiziaria eseguita dai Carabinieri e che ha portato al sequestro preventivo in esecuzione al decreto del GIP del Tribunale di Salerno, dott.ssa Maria Zambrano, è stata coordinata dal sostituto Procuratore dott. Giancarlo Russo, della sezione reati ambientali della Procura Salernitana, guidata dal Procuratore Capo f.f. Umberto Zampoli.

In particolare, a seguito dei controlli eseguiti dai carabinieri del Noe, diretti dal capitano Giuseppe Ambrosone, si è proceduto al sequestro dell’attività industriale di produzione e commercializzazione di buste in polietilene per illecita attività di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi costituiti da stracci, materiali filtranti ed assorbenti contaminati da sostanze pericolose.





Il provvedimento della magistratura è scaturito anche dall’accertamento dello smaltimento di imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose, nonché per avere effettuato il loro deposito in assenza della prescritta autorizzazione

Il gip Zambrano, accogliendo la richiesta del Pubblico Ministero, ha condiviso le risultanze investigative dei carabinieri della speciale sezione ecologica ed ha ritenuto di disporre il sequestro preventivo di quanto descritto.

– redazione –


 

























Comments are closed.