Aggredisce con calci e pugni il proprietario di un centro di accoglienza di Sanza. Arrestato un gambiano



























E’ stato arrestato ieri sera un cittadino extracomunitario, C.I., 26enne del Gambia, richiedente asilo e domiciliato presso il centro di accoglienza “Villa Eboli” di Sanza.

Il 26enne, celibe e pregiudicato, è responsabile di lesioni personali aggravate per uso di arma impropria, minaccia aggravata e danneggiamento aggravato.

Il gambiano, ospite presso la struttura d’accoglienza di Sanza, dopo aver divelto e danneggiato vari oggetti della struttura, ha aggredito il proprietario colpendolo ripetutamente con calci e pugni oltre che con una sbarra di ferro provocandogli delle lesioni guaribili in due settimane. Inoltre, il 26enne ha aggredito anche un proprio connazionale.







Sul posto sono intervenuti i militari della Stazione di Sanza congiuntamente a quelli dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Sapri che hanno bloccato e arrestato il 26enne.

Il gambiano è stato trasportato presso la casa circondariale di Potenza.

– Claudia Monaco –



























3 Commenti

  1. Giacomo says:

    Fate I bravi! Anzi porgiamo l altra guancia…. d’altra parte cosa ha fatto di male questo gambiano? Ha soltanto cominciato a pagare la pensione a questo povero italiano. La prossima volta gli dará anche il tfr!

  2. Pasquale Lombardi says:

    Ma come queste risorse per il popolo italiano le incarcerate?
    Ci sara’ un amanco per le pensioni.
    portatelo a casa dei buonisti del PD

  3. Davide orlando says:

    Rispeditelo in Gambia.

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*